Avvento 4 Dicembre

In Dicembre, i bambini ogni giorno aprono emozionati una casellina dei loro Calendari dell’Avvento. Da quest’anno grazie alla nostra rivista online anche l’adulto ha la sua sorpresa quotidiana. Clicca per scoprire la finestrina di oggi e gustati la tua sorpresa di bridge.

[divider scroll_text=””]

 

Credevate che non ne avremmo più avuto notizia fino al loro ritorno in Europa?
Grazie alla tecnologia abbiamo raggiunto tre dei Campioni italiani che in questo momento sono a Phoenix, in Arizona, impegnati nel National Americano (NABC).
Venerdì cominceranno a disputare la competizione più importante in programma, la Reisinger, un torneo a squadre con formula Board-A-Match.

Alfredo Versace, Norberto Bocchi e Fulvio Fantoni sono stati estremamente disponibili e ci hanno rivelato con quale strategia affronteranno questa gara dal formato (almeno in Italia) insolito.

Clicca per leggere la descrizione della formula Board-A-Match, caratteristica della Reisinger.

Alfredo Versace

Alfredo Versace

Insieme al suo compagno Lorenzo Lauria, Alfredo Versace giocherà la Reisinger nella squadra Cayne.

Come cambia il tuo stile di gioco da IMP a BAM?

Lo stile è più o meno questo: lasciare ai compagni di squadra la possibilità di vincere il board.

E come si ottiene questo buon proposito? Giocando regolarmente?

Sì, evitando di portare parziali contrati e fatti…

Quindi il tuo stile non diventa più aggressivo?

Facebook Alfredo VersaceBeh, magari un po’ più di rischi soprattutto in “zona slam” me li prendo.

Ti piace il formato BAM?

Sinceramente non tanto… Trovo che non sia vero bridge, è una specialità diversa…

Alcuni dicono che questo formato è il bridge per eccellenza e la prova è evidente, dato che vincono sempre quelli che, sulla carta, sono in effetti i più forti. Concordi?

No… la Reisinger dura solo 3 giorni quindi la fortuna conta parecchio. Forse una settimana di BAM, questo sì, sarebbe più probante. Comunque noi siamo qui e ci proviamo, in fondo negli ultimi anni l’abbiamo vinta due volte. (2010 e 2011, ndr)

 

Norberto Bocchi

Norberto Bocchi

Insieme al suo compagno Agustin Madala, Norberto Bocchi giocherà la Reisinger nella squadra Gromov.

Come cambia il tuo stile di gioco da IMP a BAM?

In vari modi. La prima cosa che mi viene in mente è che quando gioco BAM partono molti più Contro punitivi.

Quindi sei più aggressivo in licita?

Un po’ sì, ma non troppo.

Salti, barrage e aperture “leggere”: sono indicati o bisogna stare più attenti del solito?

I barrage sono sicuramente indicati, mentre per il resto direi che si tiene uno stile normale.

Ti piace il formato BAM?

Norberto Bocchi FacebookMolto.

Alcuni dicono che questo formato è il bridge per eccellenza e la prova è evidente, dato che vincono sempre quelli che, sulla carta, sono in effetti i più forti. Concordi?

Si, ed è per questo che non si fanno i duplicati o incontri a squadre.

E infine… Una dichiarazione sul tuo nuovo compagno di squadra, Alejandro Bianchedi?

Credo possa funzionare. Come tutti ha cose buone e meno buone, l’importante è che le brutte non siano fonte di discussioni con il compagno. Comunque è un giocatore che a me piace molto e infatti sono stato proprio io a proporlo! Spero che si troverà bene.

Fulvio Fantoni

Fulvio Fantoni

Insieme al suo compagno Claudio Nunes, Fulvio Fantoni giocherà la Reisinger nella squadra Zimmermann.

La tua squadra, Zimmermann, è la vincitrice dell’ultima edizione. A tuo parere quali ingredienti vi hanno portato lo scorso anno alla vittoria?

Gli ingredienti essenziali di qualunque squadra sono giocare bene, mantenere la concentrazione e un buono spirito di squadra. Naturalmente, un filo di fortuna a volte vale come un’atout!

Ti piace il formato BAM?

Sì, è molto divertente, anche perché tutte le mani hanno pari importanza.

Come cambia il tuo stile di gioco da IMP a BAM?

Fulvio Fantoni SkypeQuando si gioca il formato IMP, tipo incontri a squadre e duplicati, realizzare il contratto è essenziale, ma farlo con o senza surlevèe non cambia poi molto, perché sposta al massimo 1 o 2 IMP. Questa formula quindi da un lato è sicuramente tecnica, dall’altro non dà uguale valore a tutte le mani.
Nel BAM c’è un numero fisso di punti in palio per ogni mano, quindi tutte hanno la stessa importanza. Per quanto riguarda lo stile, sicuramente cambia, perché puoi rischiare di più in quanto anche pagare grosse cifre non ha lo stesso peso che nei tornei a squadre.