turno_art

“It’s your turn” (“è il tuo turno!”) è una storica rubrica dei bollettini ACBL (American Contract Bridge League). La licita inizia, finché… è il tuo turno: esperti diversi rivelano cosa liciterebbero e soprattutto motivano le proprie scelte.

Al torneo di Milano, Leonardo Marino viene a raccontare a Bridge D’Italia Online una mano.
Alcuni esperti in ascolto si interessano allo sviluppo licitativo e cominciano a parlarne. Un’ottima opportunità per un “it’s your turn” made in Milano!

Le vostre carte, in Ovest:

Picche AJ1098x    Cuori AKxxxx    Quadri x    Fiori

Marino2 Leonardo Marino, Campione italiano, il protagonista:

Al tavolo ho dichiarato 4Cuori. Alla fine ho perso il board… Ma non per colpa mia!
Nell’altra sala, infatti, Nord non ha dichiarato 2Fiori, quindi Est ha detto 2Fiori su 1Picche
e la licita è proseguita, con molta più serenità,
fino allo Slam, che in effetti è imbattibile.

GiubiloValerio Giubilo, giocatore di livello internazionale della Squadra Angelini

Io direi 3Fiori, per poi dire 4Cuori,
mi sembra così di spiegare che ho una bicolore enorme
e forte… 3Fiori di fatto non dice nulla né sul vuoto a Fiori né sulle Cuori,
però descrive l’esigenza di dire di più sulla propria mano, mostrando forza.

Ferraro

Guido Ferraro, Campione Olimpico

6Cuori! Senza nessun dubbio. Soprattutto se sto giocando partita libera a soldi. Gioco all’antica!
3Fiori? Non lo direi mai, tanto mi sentirei dire 3Quadri dal mio compagno.
5Cuori ci sta, però ne dico 6.

CerretoRodolfo Cerreto, giocatore della squadra Lavazza

3Fiori. Non descrive la bicolore in prima battuta…
dico 4Cuori al giro dopo e in questo modo descrivo una bicolore molto forte…
Chiaro che con le 6-6
risposte geniali non esistono…

LanzarottiMassimo Lanzarotti, Campione mondiale

3Fiori. 3Fiori descrive una mano forte…
Non direi 4Fiori perché 4Fiori sembra Fit a Quadri.
Secondo me comunque Est dovrebbe dire Contro invece di Passo, dopo il 2Fiori di Nord.

ClairPaolo Clair, Campione italiano

Dico 5Cuori: fortissima 6-5 ovvero una 6-6 forte (come quella che in effetti ho!).
Nel caso in esame mi sembra proprio di averci preso (se il mio passa su 5Cuori giuro che lo faccio interdire!).
Dichiarare 3Fiori e poi 5Cuori mi sembra che dia più l’impressione di una 7-5, nel qual caso il mio con:
Picche x   Cuori Qx   Quadri AKxxxx   Fiori Kxxx passerebbe di sicuro, mentre 6Cuori (se li dichiarasse) sarebbe ancora un contratto giocabile (anche se non molto decente…).
P.S. La dichiarazione che più mi piace in realtà è 6Cuori. Ho perso lo Slam? Sfortuna. Già non ho potuto dichiarare la bicolore, cosa che già di per sè mi infastidisce parecchio. Avrei preferito poter fare altre dichiarazioni al posto di 1Picche. Quindi non voglio fare altre dichiarazioni che non mostrano il secondo colore, come le Surlicite, perché non riuscirei più a descrivere la sesta di Cuori.

FaillaGiuseppe Failla, coach della nazionale italiana

Perché ho detto 1Picche e non ho detto 4Fiori su 1Quadri? Non sono io…
Be’, se per caso ho detto 1Picche ora dico 3Fiori, l’unica dichiarazione forzante che posso fare.
Così descrivo mano forte con le Picche, con o senza fit a Quadri.

BocchiNorberto Bocchi, Campione del mondo in carica

Sono molto convinto: 5Cuori! Ho la 6-6 chiusa, basta niente per fare Slam… 5Cuori significa: “dimmi 6Cuori se hai qualcosetta”. Il mio compagno ha delle carte molto belle e dovrebbe dire, come minimo, 6Cuori.
Preferisco di sicuro 5Cuori a 3Fiori o a 4Fiori, perché 5Cuori descrive la presenza delle Cuori, mentre le altre licite no e dichiarare le Cuori dopo essere passato per la Surlicita non mi permetterà mai di descrivere sei carte…

La mano completa: