Gent.mo Maurizio,
ho graziosamente partecipato al Torneo Città di Milano e vorrei un tuo parere per illuminare i miei comportamenti futuri…
AUTOAFFONDAMENTO GHESTEM
Nel viaggio verso Milano ci siamo ripassati il sistema, attrezzato delle Ghestem più semplici.
Forti di queste verità incontriamo reverentemente una squadra di signore di gran nome.
Prima di iniziare si raccontano per 10 minuti un sistema complicatissimo con definizioni inglesi non note al povero mortale per poi minacciarci di chiamare il direttore perché non avevamo detto prima che usiamo le sottoaperture in sottocolore con, in alternativa, la tricolore forte, poi regolarmente Alertate e spiegate; ce ne avessero lasciato il tempo e lo spazio prima di iniziare….
Comunque, in questo idilliaco clima, avviene il fattaccio: 1Picche alla mia destra, io posseggo la settima di Fiori di AJ e K secco di Cuori, penso e ripenso se dire 2Fiori o 3Fiori e mi esce 3Fiori, Passo a sinistra che poi chiede e il mio dice, come da copione, “bicolore Quadri/Cuori” e dichiara 4Cuori, Passo a destra, Passo imperturbabile mio (dentro ero bianco come un cencio), pensata e Contro a sinistra, Passo, Passo, ed io, caratterialmente labile alla faccia dei 60 anni, ma coriaceo, dico Passo.
Naturalmente -1.400 e buttato alle ortiche il futuro ricordo per i posteri di aver battuto al Città di Milano una squadra forte.

Il mio socio, giocatore esperto, consulta, a risultato acquisito, gli Arbitri **** e **** per definire eventuali comportamenti futuri e per sapere se avessi potuto cambiare la licita in 5Fiori dopo il Contro.
La risposta è stata negativa argomentando che, in presenza di sipario, se 3Fiori fosse stato barrage allora 4Cuori sarebbe stato settima di Cuori e al Contro non avrei avuto motivo di dire 5Fiori.

Successivamente abbiamo chiesto ad un ottimo Arbitro in altra sede che ci ha dato la versione esattamente opposta: dopo il Contro si può rilicitare.
Chi ha ragione?
Grazie ancora per l’attenzione e abbasso le Ghestem
Emanuele Scribanti (SCL041, C.lo Biellese Bridge)

Caro Emanuele,
avevano ragione gli Arbitri interpellati in situ, e torto il terzo.
L’argomento è peraltro abbastanza banale, così che mi stupisco della risposta di quest’ultimo, tanto che pavento che non abbia capito bene il quesito. In particolare: ogni volta che la spiegazione fornita non corrisponda alle carte possedute, e questo sia che la spiegazione sia giusta (e quindi sbagliata la licita), sia viceversa, l’Articolo di riferimento è l’Articolo 75 del Codice di Gara, paragrafo A:
A. Errore che sia causa di un’Informazione Non Autorizzata.

Tanto che la spiegazione di Nord fosse una corretta esposizione dell’accordo di coppia, come no, Sud, avendo ascoltato la spiegazione di Nord, sa che la sua licita di 2Quadri è stata malintesa. Tale conoscenza rappresenta “un’Informazione Non Autorizzata” (vedi Articolo 16 del Codice di Gara, paragrafo A), cosicché Sud deve obbligatoriamente essere molto attento nell’evitare di trarre alcun vantaggio da tale Informazione Non Autorizzata (vedi Articolo 73 del Codice di Gara, paragrafo C). Se lo fa, l’Arbitro dovrà assegnare un punteggio arbitrale. Incidentalmente, se Nord replica 2SA, Sud possiede l’Informazione Non Autorizzata che il compagno ha semplicemente negato il possesso di quarte maggiori; la responsabilità di Sud è tuttavia quella di agire come se Nord avesse effettuato un forte tentativo di manche a dispetto della risposta debole, mostrando una mano massima.

Come vedi, esso rimanda direttamente all’Articolo 16 del Codice di Gara (A e B), e fa esplicito riferimento ad INA già nel titolo. Il meccanismo, peraltro, ti è stato correttamente spiegato, sempre dai due interpellati. Ci tengo anzi ad aggiungere, che licitare 5Fiori con le tue carte avrebbe rappresentato un’infrazione all’etica e, specificamente, al dettato dell’Articolo 73 del Codice di Gara, paragrafo C:

C. Un giocatore riceve un’Informazione Non Autorizzata dal compagno Quando un giocatore abbia disponibili dal compagno informazioni non autorizzate quali un rilievo, una domanda, una spiegazione, un gesto, un manierismo, un’indebita enfasi, un’inflessione, fretta o esitazione, un Alert inatteso o la mancanza di un Alert, è obbligato ad evitare accuratamente di trarre un qualunque vantaggio da quell’informazione non autorizzata.

Mi compiaccio, quindi, per il tuo impeccabile comportamento.
Cordiali Saluti e Auguri,
Maurizio Di Sacco