Niente da fare, siete decisamente ostaggi del partner. Voi vi limitate a rispondere a colore, mentre chi vi siede di fronte sposta punti, interpreta, decide per due. A volte tutto questo avviene alla prima carta della prima mano della prima competizione, il Coppie Miste.

Est è quella signora sulla destra dello schema che si appresta a giocare 3SA, contratto di quasi tutta la sala. La licita, pur nella sua dignità, non ha svelato niente di particolarmente interessante: Est, secondo di mano, ha aperto di 1SA debole, Ovest ha chiuso a 3SA.
Sud, nell’indecisione sulla quarta da scegliere per l’attacco, ha intavolato il PiccheJ. Questa carta onesta, che per convenzione denota il niente assoluto al di sopra, ha fatto il giro del tavolo fino all’PiccheA della dichiarante che ha proseguito con una piccola Fiori per il Fiori10 del morto.

Tocca a voi, siete in Nord e, come vedete, non c’è l’uscita di sicurezza, la mano non ha la porta con la maniglia antipanico, non vi va di uscire, di tornare, di vivere (che esagerazione!).

Incartati alla seconda carta, quasi un record. Al tavolo, il Nord in argomento è tornato con il Quadri7, atteggiando l’espressione a quella di persona assolutamente inconsapevole delle fattezze della QuadriQ per mancata frequentazione da tempo immemore. Chiaramente la dichiarante ha lasciato girare il Quadri7 fino alla forchetta minima del morto (Ovest), non credendo per un attimo alla sincerità e all’innocenza del ritorno. Tutto uguale , perché 3SA si battono solo con l’attacco a Cuori, ma non di CuoriQ, per cortesia…