Durante lo svolgimento di un simultaneo sono stata ripresa dall’avversario perché ho tenuta la mano su una carta del morto (senza averla sollevata dal tavolo) per poi averne giocata un’altra.
Desidero sapere se il rilievo è fondato?
Grazie
Amodio Maria Rosaria (MDR057, Nuovo Bridge Insieme)

Cara Maria Rosaria,

il Suo avversario aveva fondati motivi, sempre, naturalmente, che abbia affermato le sue ragioni in maniera urbana.
Né il dichiarante, né tanto meno il morto, il quale gioca le carte solo ed esclusivamente su indicazione del dichiarante, possono infatti toccare le carte del morto, se non con la manifesta intenzione di metterle in ordine.
Questo allo scopo di evitare qualunque sviamento degli avversari.