Nessuna squadra Italiana ha mai vinto questi Campionati nell’Open. Qui a Ostenda sono 8 a tentare di sfatare questa serie negativa.
Nello Squadre Miste ho angolizzato tre incontri con squadre italiane e per tre volte le suddette hanno perso.
Le squadre italiane sembrano soffrire della “Sindrome del giornalista”. Tento di vedere se le cose possano andar meglio  nello Squadre Open dove mi siedo per seguire Villa Fabbriche che affronta i Francesi di Alineo.

Sala Aperta:

12Cuori = Transfer

Est si attiene al consolidato principio di appoggiare sempre il compagno con 4 carte e così facendo toglie spazio dichiarativo ai verticali. Dopo l’attacco di piccola Cuori Failla si tira tutte le sue vincenti per un +660.

Sala Chiusa:

14Cuori = Cue Bid
24Picche = Cue Bid

Con una decisione rischiosa ma condivisibile, Sud dichiara 2Fiori sul Contro del compagno. Questo fa sì che Nord, con il doppio fit e tre controlli di primo giro, decida di superare il livello di 3SA.
Sud prende in mano con l’8 l’attacco di Fiori4 e fa girare la CuoriQ scartando una Picche dal morto. Fatta la presa, gioca Picche all’Asso e taglia una Picche. Quindi incassa il FioriK, si trasferisce al morto a Quadri, batte Atout e reclama 12 prese. 12 come gli imps conquistati dai Francesi nel board.

Sala Aperta:

L’attacco di FioriK viene tagliato in mano dal dichiarante, mentre Ovest chiama a Picche col 9.
Nord sblocca AK di Quadri, entra in mano con l’PiccheA superando la Dama di Est e poi gioca CuoriA, CuoriK e Cuori. Est entra di Dama e continua con l’FioriA. Nord taglia, incassa le due vincenti di Quadri e poi gioca Picche costringendo Ovest, rimasto con sole Picche e senza 9, a concedere l’ultima presa, la decima, al 7 di Nord. 4 fatte.

Sala Chiusa:

Est attacca col Picche10 ed il dichiarante entra d’Asso, gioca Quadri al Re e taglia una Fiori. Ora Quadri per l’Asso e tre giri d’atout. Al dichiarante spettano ancora 3 prese.
+140 per N/S ma 10 per Villa Fabbriche. Questi 10 imps consentono agli Italiani di pareggiare il match (18-18) ed a me di assistere, quantomeno, al primo pareggio di una squadra italiana.

Traduzione a cura di Alberto Benetti