“So resistere a tutto, tranne che alle tentazioni”
Oscar Wilde

Simultaneo Light del 28/5 al Circolo del Bridge di Padova.
Alla mano 1 e 2 due situazioni che dimostrano che alle tentazioni bisogna saper resistere.

In Est avete:

Picche KJ7   Cuori Q97   Quadri AQ9742   Fiori 2.

L’avversario in Nord apre di 1Fiori e dichiarate 1Quadri. Passo di Sud e 2Quadri del compagno. Passo di Nord e voi dichiarate 3Quadri (barrage). Sud rinviene con 3Cuori e Nord, dopo il 4Quadri di Ovest, rialza a Manche.

Attacco a Quadri e scende il morto con PiccheA1042 CuoriA108 Quadri3 FioriKQ643.

Prendete di Asso e subito si presenta la tentazione di giocare il singolo di Fiori per realizzare un taglio.
Se riuscite a resistere, giusto il tempo di pensare a come realizzare poi la presa del down, vedete facilmente come così facendo non potrete fare altre prese in Atout e molto probabilmente neppure a Picche che spariranno sulle Fiori affrancate.

Già che ci siete dovete resistere anche alla tentazione di giocare Picche visto che, se riteniamo che l’FioriA sia nelle mani del nostro compagno, la PiccheQ deve essere in Sud, quest’ultimo non abbastanza forte da dichiarare 1Cuori subito (almeno 8 punti).

Alla fine ho dovuto giocare Quadri facendo tagliare il morto e impedendo così al dichiarante di fare l’impasse alla Dama dalla parte sbagliata… ma devo dire che oltre alla giocata obbligata ritenevo che Sud fosse sesto a Cuori. Fortunatamente il dichiarante, dopo aver incassato il FioriK (filato) decise di non fare l’impasse a Cuori, incassò A e K di Atout e giocò nuovamente Fiori per l’Asso di Ovest e il ritorno a Picche che condannò il contratto. Un’analisi a doppio morto rivela che il contratto di 4Cuori, dando per scontato un buon controgioco, si batte con quasi tutti gli attacchi. Purtroppo il “quasi” è dovuto ai due attacchi che permetterebbero al dichiarante di realizzare la mano: piccola Fiori (almeno eccentrico) e…. piccola Quadri, quello effettuato al tavolo. La morale è che anche quando sembra tutto perduto, evitando di regalare subito già si fa un passetto avanti.

Molto vivace la mano 2:

Apertura di 1Cuori in Est, Passo, 2Fiori Forcing Game di Ovest, 2Picche di Nord, 3Cuori di Est e 4Fiori di Sud che mostrava (secondo me) buon fit a Picche con singolo o chicane di Fiori.
4Cuori in Ovest, 4Picche in Nord, 4SA (Blackwood) in Est, 5Picche di Sud (gli Assi te li dici dopo al bar), Contro di Ovest (è ora di finirla!), 6Cuori in Est (appunto, è ora di finirla!), Passo, Passo, 6Picche in Nord, Passo di Est (non è che magari facciamo 7?), Contro finale di Ovest.

Purtroppo non potevo attaccare Atout… e ho messo a terra il FioriK. Il dichiarante ha iniziato correttamente una manovra a tagli incrociati. Quando ha tagliato la quarta Fiori con il J di Atout, Ovest non ha saputo resistere alla tentazione e ha surtagliato con il K e incassato poi l’QuadriA per il down.

Avete visto l’errore? Se Ovest non surtaglia (ha in mano K-10-8 di Atout) quando il dichiarante giocherà la Q ormai secca di Atout dal morto basterà coprire la Dama col K e aspettare due prese (per il 2 down) con la forchetta di 10 e 8.

Nulla di difficile. Basta non cedere subito subito alle tentazioni…