Spero che la mia domanda risulti chiara a seguito di una amatoriale preparazione bridgistica.
La licita ha inizio con una apertura di 2Cuori, il mio compagno passa a seguire 2Fiori, al mio turno faccio rilevare la licita insufficiente e l’avversario rettifica 3Fiori, io passo, l’apertore dice 3Cuori, a questo punto domandiamo se la coppia usa la licita di 2Fiori forte e la giocatrice risponde senza equivoci si.
Ritenendo che il 2Fiori licitato erroneamente fosse un esplicito invito a manche abbiamo chiamato l’arbitro il quale ci ha risposto che avendo accettato la rettifica da 2Fiori a 3Fiori avevo automaticamente sanato la licita.
Nel caso specifico la rettifica a 3Fiori mi aveva indotto a pensare che il compagno volesse giocare a Fiori mentre invece avendo 14 punti aveva secondo me segnalato una mano forte pur non potendolo fare.
Gradirei sapere se tutto questo è possibile?
Giuseppe Barone

Caro Giuseppe,
la tua domanda non è molto chiara, tuttavia, sperando di aver capito:
Innanzitutto, lasciami stigmatizzare la mancata chiamata dell’arbitro, obbligatoria a norma dell’ Articolo 09 del Codice di Gara, paragrafo B1a:

B. Dopo che è stata richiamata l’attenzione su una irregolarità
1. (a) L’Arbitro dovrebbe immediatamente essere chiamato non appena sia stata richiamata l’attenzione su un’irregolarità.

– Poiché entrambe le linee si sono, nella circostanza, macchiate della stessa colpa, la soluzione “perfetta” è assai complicata, tanto che può facilmente portare all’attribuzione di un punteggio diverso per i due partiti (split score).
Approfittando del fatto che non hai riportato il diagramma, e che quindi non potrei che essere approssimativo, tralascerò la trattazione di questo aspetto in termini “dottrinali”, sebbene la soluzione dovrà necessariamente tenerne conto.
– L’arbitro ha detto il vero per quanto riguarda gli aspetti procedurali della vicenda – tornare indietro, ed amministrare la corretta rettifica, come da Articolo 27 del Codice di Gara (con ogni probabilità lettera “B1”) non era infatti possibile – ma non per quanto invece attinente all’Informazione Non Autorizzata derivante dalla licita insufficiente.
In questi casi, infatti, continua ad avere pieno valore l’Articolo 16 del Codice di Gara paragrafo D:

D. Informazioni da chiamate e giocate annullate
Quando una chiamata o una giocata sono state ritirate secondo quanto previsto da questo Codice:
1. Per una linea innocente, tutte le informazioni provenienti da un’azione ritirata sono autorizzate, tanto che l’azione ritirata sia della propria linea quanto della linea avversaria.
2. Per una linea colpevole, le infrazioni derivanti sia da una propria azione ritirata, che da una azione ritirata della linea innocente sono non autorizzate.
Un giocatore di una linea colpevole non può scegliere, nell’ambito di azioni alternative logiche, una che avrebbe potuto, in modo dimostrabile, essergli stata suggerita rispetto ad un’altra dall’informazione non autorizzata.

– Ciò premesso, per quello che riguarda i vostri avversari il problema era quello di stabilire se la licita di 3Fiori avrebbe avuto d’abitudine carattere forzante, o meno.
Se fosse stato possibile appurarne la natura “forcing” non ci sarebbe stato niente da dire, ma in caso contrario ci si sarebbe dovuti chiedere se, in presenza di una licita passabile, il “passo” su 3Fiori rappresentasse, o meno, una logica  alternativa per  l’apertore,  eventualmente  correggendo  il risultato  in  3Fiori, ovvero lasciando quello al tavolo.
– Per quanto attinente alla vostra linea, invece, data la mancata chiamata dell’arbitro, ci si sarebbe dovuti domandare che cosa sarebbe successo senza la vostra infrazione al succitato 9B1a, vale a dire quale sarebbe stato il risultato in applicazione non di 16D, ma dell’Articolo 27 del Codice di Gara, paragrafo B.
Come detto, senza diagramma niente di più posso dire, ma è possibile che si giungesse a lasciare il risultato a vostro sfavore, ed a correggerlo contro i vostri avversari.

Per evitare di far venire il mal di testa all’arbitro – l’argomento è davvero complesso – vi invito a chiamarlo per tempo 🙂