Dal Lebhar IMP Pairs, una delle tantissime competizioni di alto livello della kermesse americana, vi faccio vedere una mano spettacolare giocata da Gary Cohler.
Mettetevi  negli  abbondanti  panni del campione statunitense, in Est, e provate a manovrare il contratto  di  6Picche, raggiunto dopo la seguente licita:
diSacco_2013_04_L1* Cuori e un minore, 8/10
Sud attacca con il Picche5, e voi contemplate:

diSacco_2013_04_M1Nella migliore delle ipotesi potete contare su undici prese di battuta: sei Picche, una Quadri, tre Fiori (tagliandone una al morto) e una Cuori, sempre che l’Asso sia in Sud.

Ve ne occorre dunque una dodicesima, e per realizzarla ci sono varie strade.
La prima, consiste nel fare il sorpasso alla FioriQ, per scartare una Cuori del morto sul FioriK, e poi tagliare una Cuori.
Al di là del successo del sorpasso, però, questa manovra richiede anche le atout 2-2, o almeno tre Fiori in mano a Sud, senza peraltro che voi siate in grado di appurarlo per tempo.
Se, infatti, Sud avesse due sole Fiori e almeno due atout, taglierebbe la terza Fiori lasciandovi con un palmo di naso.
Se, invece, voleste prima provare ad estrarre le atout di Sud, e queste risultassero essere 3-1 con la terza in Nord, Sud liscerebbe (avendo cura di sbloccarsi) la prima Cuori, così che il compagno, in presa nel secondo giro (a meno che Sud non avesse in origine AQJ109), potrebbe giocare un fatale terzo giro di atout.
Una chance troppo scadente.

Potremmo allora pianificare di affrancare una Quadri del morto, continuando nel piano originario consistente nel conto delle prese fatto in precedenza. Proviamo?

Vinto in mano con un onore (mi raccomando: le due cartine rappresentano altrettanti, preziosi rientri al morto!), proseguiremmo con QuadriA, Quadri taglio alto, Picche per il morto, Quadri taglio alto, FioriAK e Fiori taglio, Quadri taglio. Giusto?
Ma così c’è bisogno delle atout 2-2, oppure che Sud avesse la quarta di Quadri e non quella di Fiori, perché questa sarebbe la posizione con le Picche 3-1 e quattro Fiori in Sud:
diSacco_2013_04_M2Per eliminare l’ultima atout di Nord finireste infatti fuori gioco, e Sud potrebbe incassare una Fiori quando in presa con l’CuoriA.
Dato che, nell’originale, Sud scarta sul secondo giro di Picche, anche questo piano va accantonato.
(Ancor peggio sarebbe rientrare al morto la prima volta con il taglio a Fiori, perché scoprireste allora troppo tardi che le Picche sono 3-1, e non ci sarebbe più tempo per dirottare sulla linea vincente.)

Cohler ha saputo combinare egregiamente le sue possibilità, arrivando ad una soluzione davvero spettacolare.
Vinto in mano, ha puntualmente continuato con QuadriA, Quadri taglio alto, Picche per il morto, Quadri taglio alto, e poi, leggendo perfettamente la posizione, ha proseguito con una Fiori per l’A e un altro taglio a Quadri, raggiungendo il seguente finale:
diSacco_2013_04_M3

L’americano ha tirato l’ultima atout, mentre Sud si liberava di una Fiori, ed ha continuato a Cuori, mentre Sud seguiva con il 9.
Cohler ha allora vinto col K, ed ha incassato il QuadriJ, mentre Sud veniva inesorabilmente compresso!
Gettare una Fiori avrebbe infatti visto Est incassare il K e il J nel colore, mentre scartando una Cuori, come nella realtà (peggiore difesa: una Fiori avrebbe dopotutto lasciato al dichiarante la chance di sbagliare), si sarebbe visto mettere in presa al giro successivo.

Onore al dichiarante, ma non a Sud, il quale aveva una freccia vincente al suo arco: mettere la CuoriQ al primo giro!
Questo  gli  avrebbe  poi permesso di scartare l’CuoriA sul QuadriJ, e di sfuggire così all’abbraccio  mortale grazie al  CuoriJ di Nord.

Questa la mano completa:
diSacco_2013_04_M4