Editoriale Presidente

Come già anticipato nell’editoriale pubblicato sul primo numero di Bridge d’Italia, la ristrutturazione del settore informativo federale avrebbe presto trovato la nuova dimensione ottimale auspicata con la netta divisione degli argomenti d’interesse propria del mezzo.

Sulla carta, nel senso reale della parola, sarebbero rimasti topic orientati su didattica, tecnica, giustizia sportiva e comunicazioni istituzionali, mentre la cronaca ad aggiornamento frequente e costante (con punte di quotidianità durante campionati, tornei e manifestazioni di particolare rilevanza) avrebbe costituito la spina dorsale della rivista online.

Pagine virtuali con contenuti multimediali, spazi dedicati alle regioni e alla promozione territoriale, tecnica, opinioni, documenti ed altro ancora in un formato più agile, fruibile e immediato.
Punto di partenza, chiaramente, l’accurato restyling di Bridge d’Italia online per fornire a tutti i bridgisti, dal semplice curioso al campione, un gradevole magazine da sfruttare in pieno e da… impostare immediatamente come home page!

Ci siamo. Cominciate a navigare, spostatevi da una sezione all’altra, da un articolo tecnico a un resoconto, sfruttate Bd’I online per i servizi che fornisce, per notizie, informazioni, approfondimenti. Segnalateci eventuali bug e, perché no?, partecipate attivamente alla lavoro di redazione raccontando le vostre esperienze, i vostri campionati, le vostre mani, le vostre idee.
Fate vostro quello che già vi appartiene.

Un sentito ringraziamento al gruppo di lavoro che, dal costante aggiornamento dell’esistente al battesimo del nuovo, si è occupato e continuerà ad occuparsi di questo settore, Franco Broccoli, Eria Franco e Francesca Canali, con particolare enfasi per quest’ultima, creativa, ideatrice e curatrice della nuova versione. Francesca si è buttata letteralmente anima e corpo sul progetto, rubando “…ancora al sonno l’allegria, all’alba un po’ di notte…”, come avrebbe detto Fabrizio De Andrè.

Gianni Medugno