Ciao Maurizio,
ti espongo un caso che mi pareva semplice: le carte e la situazione di board sono ininfluenti, almeno credo.

disacco_2013_4_3_L1

Il 2 Quadri viene allertato come “Multicolor” e il 2 Picche come “passa o correggi”, con sostegno di Sud fino ad almeno 3 Cuori.
Nel mentre espone la spiegazione Nord estrae il cartellino del 3Cuori, lo appoggia sul tavolo (ammetto che lo abbia appoggiato) e guardandolo dice: “Ma cosa sto facendo? Devo passare”.
Ovest convoca l’arbitro, gli espone l’accaduto, l’arbitro non consente la rettifica, fa proseguire la licita dal 3 Cuori che necessariamente rialzo a 4.
Espongo all’arbitro che la correzione è stata immediata e “spiegata in diretta” ma, secondo lui, una volta che il cartellini ha toccato il tavolo, la licita è irreversibile: a mio parere l’approccio vale per la carta giocata ma non per la licita, almeno a leggere l’Articolo 25.
Sbaglio?
Ciao
Ezio Lazzari

Ciao Ezio,
sbagli.
La licita in questione era stata effettuata, e una volta fatta, non più ritirabile, proprio a causa dell’Articolo 25 del Codice di Gara.
E’ infatti ovvio che 3 Cuori è stato posto sul tavolo volontariamente, così che l’Art. 25A non è più applicabile.
Se ti vuoi documentare, vai a leggerti le nuove norme integrative, le quali si dilungano sull’argomento (c’è anche un esempio).

Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco