Ciao Maurizio,
domanda sull’articolo 46 del Codice di Gara.
Le carte del morto CuoriA865.
L’avversario attacca con il 7 Cuori. Il dichiarante dice: “Cuori” e contemporaneamente e platealmente porta la mano verso il soffitto come per indicare di giocare l’Asso.

Che carta deve giocare? E se al morto ci fossero queste carte: CuoriAQ86?
Un saluto
Clara De Fina

Ciao Clara,
se il gesto è stato effettivamente contemporaneo, allora l’intenzione del dichiarante era certamente incontrovertibile, e dunque, ex Articolo 46, il Dichiarante deve giocare l’Asso.
La figura successiva non modica alcunché, perché se volesse giocare la Donna avrebbe allora usato il gesto sbagliato, l’arbitro avrebbe un dubbio, dunque 46 andrebbe applicato in senso inverso rispetto a prima (mancando il carattere di “incontrovertibilità”).