dal Bollettino n° 2 dei Campionati

Questa è decisamente una peculiarità del bridge: gira che ti rigira, la mano interessante esce sempre.
Guardate questa, per esempio.
Broccoli_2013_21_03_M1

Nord passa ed Est, nella maggioranza delle coppie in campo, apre di 1SA. Sud sparisce ed Ovest, anche se col disinteresse più fermo per ciò che riguarda i nobili, interroga a 2Fiori perché il vecchio buon limite a 2SA è stato occupato dal transfer per le quadri. Sul 2Picche del compagno, poi Ovest completa l’informazione limitando a 2SA che dovrebbe essere anche la licita conclusiva per tutti.
Attacco Dama di picche.
Prese sicure sei, con l’impasse a fiori sette.
La situazione delle carte, con il semi blocco a quadri, consente di fare in molti modi l’ottava presa, ma quello elegante consiste nel muovere il colore facendo in modo di non fare entrare in presa Nord.
Preso a picche (subito o dopo), fiori verso impasse, cuori per la mano e fiori regolandosi su Sud: se sta basso, Asso di fiori e fiori per il suo Re, se passa il Re, rimane in presa.
Tre cuori, due picche e tre fiori, otto prese.
Ci sono altri modi, anche perché Sud, col pieno dei punti, soffre molto, ma questo è bello, fluido e lineare.
Toniamo indietro di una mano, tanto per confermare una regola (con molta, molta, molta fantasia e almeno altrettanta fortuna):
Broccoli_2013_21_03_M2
La licita normale in quanto replicata nella maggioranza dei tavoli parte con l’apertura terzo di mano di 1Picche di Est, il contro di Sud e il surcontro di Ovest.
Cominciamo col dire che, anche ammettendo la possibilità eccentrica di far giocare 1Picche surcontrato a Est, la linea N/S non farebbe l’affare del secolo in quanto si realizzano sette prese senza neanche troppa fatica.
Percorriamo sentieri più battuti.
Nord passa o dice 2Cuori. Nel primo caso, se Est segue la famosa regola di lasciare la licita pulita (leggi stare zitto e non dire 2Fiori) per permettere al compagno l’eventuale penalizzazione, la linea N/S è candidata a pagare 300 nel contratto di 2Fiori contrate con soddisfazione da Ovest.
Nel secondo caso il contro arriverebbe senza ostacoli per il sicuro silenzio di Est. Si paga 300 perché passano due prese a fiori, due a picche, l’Asso di quadri e rispettando i tempi giusti, due prese a cuori e non solo la Dama. Asso, Re di fiori e tre colpi a picche: niente da fare, Sud sarà costretto a perdere un’altra atout oltre la Dama. Il fatto è che Est, sul silenzio di Nord, sentendosi sottopeso o fuori distribuzione per punire, ha quasi sempre annunciato le fiori, manifestando scarsa/nessuna voglia di pizzicare gli avversari.
E nel tranquillo parziale a fiori si arriva fino a 10 prese.

A proposito di fortuna, ditemi cosa pensate di questa:
Broccoli_2013_21_03_M3

Nord apre secondo di mano di 1Quadri,Est contra, Sud passa e Ovest dichiara 1SA. Sul passo di Nord, Est, licita reale al tavolo, non ha esitato un attimo a chiudere a 3SA.
Sull’attacco quadri di Nord, il dichiarante, pronto a formulare un piano di gioco accettabile, si è sentito perso, disperato, abbandonato e….si è disunito.
Invece di mettere il Fante del morto, rientrare in mano a picche e giocare fiori verso il Re, per poi scoprire la miracolosa situazione che gli avrebbe consentito di realizzare nove prese, ha passato il 9Quadri del morto (per il 10 di Sud), candidandosi automaticamente alla caduta.
La fortuna, perciò, si era affacciata in E/O, ma poi si è sentita trascurata e ha cambiato partito.

Ora di slam.
Broccoli_2013_21_03_M4

Il contratto comune è stato quello di 6Picche. C’è un manipolo di eroi che ha chiamato 7Picche.Tredici prese per tutti, in svariati modi.
Certi su attacco cuori, altri con l’impasse al taglio all’Asso di cuori.
E’ esagerato il grande slam? Certamente.
Mancano un paio di carte chiave e del doman non c’è certezza ma, nel caso, c’è il reale bisogno delle cuori? No.
Per realizzare tutte le prese basta che le quadri si affranchino con un solo taglio, il che vuol dire che si vince con la 3/3 ma anche con la Dama seconda dovunque.
Non è il grande del secolo, ma se ne sono visti di peggiori.