Buon giorno,
mi chiamo Mauro Imperiale di Genova e volevo sottoporVi il seguente quesito.
Partecipavo ad un torneo, quando ad un tavolo, noi in E/O, gli avversari chiamano il contratto di 4 picche.
A quattro carte dalla fine, noi con tre prese fatte, il giocante, in presa mette sul tavolo una carta, per errore, che gli comporterebbe la perdita del contratto.
Subito fa per ritirarla, ma io glielo ho impedito. in quanto  esposta completamente sul tavolo.
L’arbitro, interpellato successivamente, ha affermato che il giocante avrebbe potuto ritirare la carta giocata sostituendola con quella che aveva intenzione di esporre.
Mi dite chi ha ragione, secondo regolamento.
Grazie, e già che ci siete mi potete chiarire quando e’ possibile sostituire una carta esposta con un altra.
Mauro Imperiale

Caro Mauro,
se la carta in questione aveva toccato il tavolo, non era allora ritirabile, per nessun motivo, come recita l’Articolo 45 del Codice di gara (C2a):

ARTICOLO 45 – CARTA GIOCATA
A. Gioco di una carta da una mano
Ciascun giocatore eccetto il morto gioca una carta separandola dalla propria mano e scoprendola  sul tavolo immediatamente davanti a sé.
B. Gioco di una carta dal morto
Il dichiarante gioca una carta dal morto nominandola, dopo di che il morto seleziona la carta e la pone scoperta sul tavolo. Nel giocare dalla mano del morto il dichiarante può, se necessario, raccogliere lui stesso la carta prescelta.
C. Gioco obbligato della carta
1. La carta di un difensore, tenuta in modo tale che per il suo compagno sia possibile vederne la faccia, dovrà essere giocata nella presa in corso (se il difensore ha già fatto una giocata legale nella presa in corso vedi allora l’Articolo 45E.
2. Il dichiarante deve obbligatoriamente giocare una carta dalla sua mano se essa è
(a) tenuta scoperta, che tocchi il tavolo o sia vicina a toccarlo; o
(b) mantenuta in una posizione tale da indicare che sia stata giocata.
3. Una carta del morto deve obbligatoriamente essere giocata se è stata deliberatamente toccata dal dichiarante, tranne il caso che sia stata toccata al fine di sistemare le carte del morto, o per raggiungere una carta che si trovi sopra o sotto la carta, o le carte, toccate.