Il glossario si propone di diventare una specie di “Wikipedia” del Bridge ed incuriosire i lettori.
E’ possibile aggiungere infinite voci di glossario. La voce di glossario ha un titolo che viene riconosciuto automaticamente ed evidenziato.
Si genera così un “tooltip”: passando con il mouse sulla voce, l’utente vede l’inizio del contenuto. Cliccando ulteriormente gli si apre l’intero articolo.

Esempio: Mark Horton, giornalista di bridge…
Esempio: si è tenuto il primo stage del Club Rosa

Il glossario è utile anche come approfondimento del Codice. In un testo inerente al regolamento, Maurizio Di Sacco potrebbe ad esempio citare diversi articoli del Codice. Col glossario risulta disponibile, per l’utente che vuole approfondire, il testo completo dell’articolo del Codice.

Esempio: “Come evidenziato dall’Articolo 12 del Codice di Gara…”

Il Codice di Gara può essere consultato anche dall’indice:
http://bridgeditalia.it/2013/02/codice-di-gara/